Budget di salute

Il Budget di salute è nato come strumento integrato socio-sanitario a sostegno del progetto terapeutico-riabilitativo personalizzato di persone con disturbi mentali gravi, al fine di migliorarne la salute, il benessere e il funzionamento psico-sociale, perseguendo obiettivi di inclusione e partecipazione attiva alla comunità. È costituito da risorse individuali, familiari, sociali e sanitarie che sostengono l’attivazione di percorsi evolutivi nell’ottica della recovery e mira a contrastare la cronicizzazione e ogni istituzionalizzazione, prevenendo al tempo stesso ogni rischio di isolamento e abbandono, esercitando un’azione anti stigma nei confronti delle persone con disturbi mentali. 

Ad oggi è attivabile da parte dei Dipartimenti Salute mentale e Dipendenze patologiche (DSM-DP) per persone in cura con bisogni complessi, in collaborazione con i Servizi Sociali, al fine di sostenere percorsi di cura in progetti di vita al domicilio, anche per favorire la dimissione possibile da strutture residenziali.

Il Budget di salute, previsto anche nel DM 77/2022, è finalizzato a creare un legame tra il Sistema di cura e il Sistema di comunità e mira ad un utilizzo appropriato delle risorse di entrambi. 

La Giunta regionale, con DGR 1554/2015,  ha approvato le “Linee di indirizzo per la realizzazione di progetti con la metodologia Budget di Salute”. Il documento, predisposto da tecnici sulla base dei primi indirizzi della Consulta regionale per la Salute mentale dell'Emilia-Romagna, definisce gli elementi qualificanti del modello e le procedure generali di percorso.

Per promuovere gli indirizzi e verificarne l’applicazione, la Regione nel 2016 ha attivato il Tavolo di programma “Inclusione sociale e Budget di salute” con il coordinamento tecnico-operativo dell’Azienda USL di Parma, che vede ad oggi la partecipazione di referenti dei DSM-DP per il Budget di salute, rappresentanti della Consulta regionale per la Salute mentale, degli Enti locali e del Terzo settore insieme a referenti tecnici regionali. Il Gruppo di lavoro ha prodotto negli anni documenti di orientamento poi emessi dalla Regione, come Indirizzi Regionali per la Realizzazione di UVM nei progetti con Budget di Salute (PG/2018/0311590 del 02/05/2018) ed Esito del Gruppo di lavoro per l’innovazione del Sistema residenziale della Salute Mentale e applicazione del Budget di Salute" (PG/2020/0006560 del 08/01/2020) per diffondere e sostenere l’applicazione del modello Budget di salute nei territori.

Sono state oggetto di approfondimento le procedure giuridico amministrative per l’attuazione del Budget di Salute, le specifiche implementazioni nell’ambito delle dipendenze patologiche e la realizzazione di uno strumento di verifica (Fidelity Scale) a sostegno della corretta applicazione del modello BdS, anche dal punto di vista della persona che ne è titolare (Questionario di gradimento). Gli esiti del lavoro di gruppo sono raccolti nella pubblicazione del 2024 ‘‘Il Budget di Salute in Emilia-Romagna: Work in progress’’.

Al modello del Budget di salute si fa riferimento anche per la realizzazione di prestazioni e attività di agricoltura sociale (delibera RER n.2269 del 19/12/2022) sia di tipo inclusivo che di supporto ai percorsi di cura. 

Dalla collaborazione tra la Regione Emilia-Romagna, l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute sono nate anche le “Linee programmatiche: progettare il Budget di Salute con la persona-proposta degli elementi qualificanti poi approvate in Conferenza Unificata Stato-Regioni nel 2022.

È attualmente in corso il progetto nazionale (CCM 2022-2024) “Sperimentazione del Budget di salute quale strumento per la realizzazione di progetti terapeutici riabilitativi individualizzati con particolare riferimento alle malattie mentali e alle dipendenze”, con l’obiettivo di sostenere e diffondere sempre più l’applicazione di questo strumento nei servizi attraverso la condivisione di un protocollo di monitoraggio nazionale che prevede indicatori di qualitàà del percorso e di valutazione degli esiti e della soddisfazione.

Responsabile BdS: Patrizia Ceroni  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referenti:
Massimo Scaffardi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Alessandro Cassisa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Caterina Soncini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sandra Ventura, Servizio regionale Assistenza Territoriale, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Documenti utili

Parliamone Insieme
il sito della Consulta regionale per la Salute Mentale dell’Emilia-Romagna


Associazione Arte  e Salute APS
Via de’ Griffoni 4
40123 Bologna
P.iva e cod. fiscale 02049631209

Redazione
c/o La Casa di Tina
Via di Corticella 6
40128 Bologna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ringrazia la Regione Emilia-Romagna

Privacy Policy Cookie Policy